domenica 6 novembre 2011

Bignè

Ieri mi sono cimentata nella preparazione dei bignè per fare dei pasticcini farciti con crema pasticcera e chantilly.
Ho avuto in questo caso la fortuna del principiante perché mi sono venuti  davvero bene: belli gonfi e cotti al punto giusto!
I bignè potete comunque usarli come più vi piace: per guarnire le torte, per fare il profiterole, oppure riempirli con altre creme come lo zabaione e la crema al cioccolato.
Io in questo caso li ho preparati molto piccoli perché adoro i pasticcini mignon che fanno nelle nostre pasticcerie piemontesi.

Ingredienti per una settantina di bignè (dipende comunque dalle dimensioni. Se li fate più grossi ne vengono meno):
- 250 g di acqua fredda
- 60 g di burro
- 125 g di farina
- 3 uova
- 1 pizzico di sale
- burro per ungere la teglia

Preparazione:
Mettere in una pentola l'acqua  e il burro. Far sciogliere il burro mescolando con un cucchiaio di legno a fuoco medio senza far bollire l'acqua (il burro si deve sciogliere prima che l'acqua arrivi a bollore).
Appena raggiungere il bollore aggiungere in una volta sola la farina e mescolare energicamente per evitare i grumi. Continuate a mescolare, sempre a fuoco medio, finché la pasta si staccherà dalle pareti.
Rovesciare quindi su largo piatto, o su un piano di marmo, il composto e stenderlo con la spatola o con un cucchiaio. Per non farlo asciugare continuate a spalmare un po' la superficie. A questo punto mettete l'impasto in un contenitore e con l'aiuto di uno sbattitore elettrico incorporate le uova una ad una (aggiungete un uovo e sbattete finché si incorpora bene nell'impasto e poi potete aggiungere il successivo).
Lavorate l'impasto con lo sbattitore fino ad ottenere una pasta liscia e cremosa.
Mettete la pasta nella sac a poche o tasca da pasticcere con bocchetta liscia e fate dei ciuffettti su una placca da forno unta di burro.
Fate cuocere in forno preriscaldato a 200 °C per 25 minuti circa (dipende poi dal forno).
Riempirli a piacere.
Un consiglio: riempire i bignè poco prima di consumarli per non farli diventare troppo "mollicci"!

Preparazione e cottura : 45 min
Difficoltà : media

Fonte : La Cucina Italiana

3 commenti:

Orsetto Pasticcere ha detto...

Che brava!! Dicono che i bignè siano tra le cose più difficili da fare. Secondo me se ti sono venuti una volta ti vengono senz'altro di nuovo perchè mai non dovrebbe essere così?
Voglio provare anche io una volta a farli. SOlo mi sapventa doverli riepire uno ad uno con il sac a poche perchè onestamente nonostante tanti tentativi di usarlo ancora non ho tanta dimestichezza con questo strumento :-(
Eppure guardando certi pasticceri su Alice sembra così facile tutto sommato....

Una settantina!?!? Ma si potranno congelare?

Ci vediamo al lavoro...

A presto,

Orsetto pasticcere :-)

stellis82 ha detto...

Grazie davvero! Comunque è una di quelle ricette che è più difficile a dirsi che a farsi! In effetti ne sono venuti talmente tanti che ho dovuto distribuirli un po' in giro! Io non l'ho congelati e personalmente non so dirti come siano da scongelati, ma leggevo su alcune discussioni che si possono congelare sia vuoti che pieni...sta forse poi al gusto personale...io li congelerei vuoti e se per caso dovessero "perdere" un po' proverei a passarli un minuto in forno!
A presto!

stellis82 ha detto...

Ah e comunque anch'io faccio sempre tanti pasticci con la sac a poche ma mi diverto un sacco...d'altronde non è facile usarla, ci vuole tanta esperienza! I pasticceri si sa...altrimenti non sarebbero tali!;-)